AGRICOLTURA IN VENETO :NORMATIVE- OBBLIGHI - FINANZIAMENTI - EVENTI - NEWS

USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

29 luglio 2016

Dall’Inail 45 milioni per ACQUISTO DI MACCHINE AGRICOLE

Bando Isi-Agricoltura 2016: Dall’Inail 45 milioni per piccole e microimprese


Con l’Avviso pubblico Isi-Agricoltura 2016, l’Istituto finanzia le micro e piccoleaziende del settore agricolo per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori e macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Il contributo, pari al 40% dell’investimento (50% per gli imprenditori giovani agricoltori), per un massimo di euro 60.000,00 ed un minimo di euro 1.000,00, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto.


È fondamentale che al momento della richiesta dei contributi l’impresa possegga una serie di requisiti preliminari, senza i quali verrà automaticamente esclusa dalla selezione. I requisiti sono i seguenti:


  • L’unità produttiva cui è destinata il progetto di miglioramento deve trovarsi nel territorio della Regione . Se invece si parla di un’impresa di armamento, fa riferimento la nave o l’imbarcazione e la sede Inail di competenza è nel capoluogo di regione.
  • L’impresa dovrà essere regolarmente iscritta nel Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane;
  • L’impresa non dovrà essere in stato di liquidazione volontaria oppure sottoposta ad altre procedure concorsuali:
  • L’impresa dovrà trovarsi in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi di cui al DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva);
  • L’impresa non dovrà aver chiesto o ricevuto ulteriori contributi pubblici per quel medesimo progetto che riguarda anche la domanda Inail.
  • Se l’impresa ha ottenuto contributi Inail per gli anni 2012, 2013 o 2014 non può partecipare al bando;
  • Anche l’ammissione al al finanziamento per il Bando FIPIT 2014 provoca l’esclusione dal bando Inail 2016 a meno che non si rinunci formalmente ai benefici legati al bando stesso.
I)  inserimento online del progetto
Dal 10 novembre 2016 ed entro e non oltre le ore 18.00 del 20 gennaio 2017, nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail, le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consentirà di:

  • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
  • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
  • salvare la domanda inserita;
  • effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”.

II) inserimento del codice identificativo
Dal 1° febbraio 2017 le imprese che avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”, potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca.


Approfondimenti sul portale 




Print Friendly and PDF

articoli