USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

05 luglio 2013

Scadenze per il pagamento f24 contributi INPS per gli agricoltori

Versamenti INPS
PAGAMENTO PER LAVORO AGRICOLO AUTONOMO 


Il pagamento deve essere effettuato in quattro rate, alle seguenti scadenze:

1° rata 16 luglio

2° rata 16 settembre

3° rata 16 novembre

4° rata 16 gennaio (dell’anno successivo)
----------------------------------------------------------------------------

ATTENZIONE DAL 2016 NON VERRANNO PIù INVIATI DALL' INPS I PROSPETTI DI VERSAMENTO
CHE SARANNO DISPONIBILI SOLO NEL CASSETTO FISCALE TELEMATICO O PRESSO IL VOSTRO C.A.A.

Il titolare del nucleo coltivatore diretto e l’imprenditore agricolo professionale che risulti essere in possesso di Pin dell’INPS, dovrà stampare la delega di pagamento F24 accedendo dai servizi online del sito dell’INPS www.inps.it,
 una volta connessi con il PIN bisogna cercare:
nella sezione servizi per il cittadino e selezionando successivamente la voce 
 Modelli F24 – Lavoratori Autonomi Agricoli.
Come fare se non si ha il PIN dell' INPS o un computer su cui usarlo?

Potete rivolgervi al Vostro C.A.A. (dove fate il resto delle pratiche per l'agricoltura) e chiedere a Loro di procurarveli.
-------------------------------------------------------------

Come di consueto potete rivolgervi a Noi 
per avere gli f24 indispensabili per il versamento delle rate.

RICORDIAMO CHE PER I VERSAMENTI SUPERIORI AI 
1000 EURO DAL 01/10/2014 VIGE L'OBBLIGO DI EFFETTUARE  IL VERSAMENTO TELEMATICO
LEGGI QUI

Infatti,come è noto, l’INPS ha ormai privilegiato il canale telematico nei collegamenti con la propria utenza che favorisce semplificazione nell’accesso alle informazioni, nonché maggiore flessibilità nelle comunicazioni.Tali strumenti sono stati recentemente potenziati e resi ancor più facilmente fruibili con il rilascio dell’applicazione “Cassetto previdenziale artigiani e commercianti” al quale si accede, muniti di PIN rilasciato dall’INPS, attraverso  i “Servizi on line” del sito www.inps.it.

Pertanto, l’Istituto, a partire dall’anno 2013,  invierà agli agricoltori SOLO  le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento della contribuzione . L'agricoltore potrà reperire autonomamente tramite l’opzione, contenuta nel Cassetto previdenziale “Dati del mod. F24”, in formato PDF, il modello da utilizzare per effettuare il pagamento.Di conseguenza potrà stamparne i modelli f24  per il pagamento soltanto se munito di codice Pin per l'accesso ai servizi INPS

. A questo link trovate le modalità per la richiesta del PIN d'accesso https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp


SEI SICURO CHE LA TUA POSIZIONE ALL'INPS SIA CORRETTA, HAI COMPRATO, VENDUTO, AFFITTATO TERRENI DA QUANDO (ANNI FA)TI SEI ISCRITTO?

ALL'INPS SONO REGISTRATI TUTTI I TERRENI CHE COLTIVI E CHE HAI IN FASCICOLO AVEPA?

SE LA TUA POSIZIONE NON è AGGIORNATA FORSE PAGHI TROPPO O TROPPO POCO OGNI ANNO COME CONTRIBUTI.

In caso di aumento o diminuzione della superficie condotta da coltivatori diretti e IAP già iscritti all’INPS, c’è l’obbligo di comunicare la variazione all’INPS per consentire la corretta contribuzione.
In caso di diminuzione del reddito agrario potrebbe diminuire l’importo dei contributi dovuti.
In caso di aumento del reddito agrario, potrebbe aumentare l’importo dei contributi dovuti.
Se l’aggiornamento non è tempestivo l’aumento contributivo sarà maggiorato delle sanzioni e degli interessi.
Quindi chiedi al tuo CAA CON QUANTI ETTARI SEI REGISTRATO ALL' INPS!

A volte ci si chiede ma COME SI CALCOLA IL CONTRIBUTO?

ecco una risposta tratta dal sito dell' inps:

(La contribuzione è legata al reddito agrario desumibile dalle visure catastali dei terreni condotti dall'azienda .L' assegnazione di una fascia di reddito (dovuta dalla somma dei redditi agrari al momento dell' iscrizione)  determina la contribuzione dovuta, salvo alcune agevolazioni dovute all'età o all'ubicazione dell'azienda):

Fasce di redditoCon la L. 233/90 il sistema di calcolo dei contributi è variato con la nascita della contribuzione legata al reddito agrario prodotto dai terreni dichiarati .Detto importo è desumibile dagli atti d’acquisto, dai certificati catastali o calcolato secondo tabelle pubblicate con decreto ministeriale. In particolare sono stabilite 4 fasce di reddito agrario la cui collocazione al momento della iscrizione dà la misura dei contributi previdenziali. In corrispondenza della specifica fascia in cui è inquadrata l’azienda viene riconosciuto un numero di giornate che viene moltiplicato per il reddito convenzionale individuale, stabilito annualmente con decreto del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale (per il 2009 è di euro 48,98).
Viene così calcolata la base imponibile su cui si applicano le aliquote contributive che sono ridotte per i soggetti che hanno meno di 21 anni e per quelli che possiedono l’azienda in zone montane o svantaggiate
Il D. Lgs.146/1997, a partire dal 01/07/97, ha rideterminato le fasce di reddito, abbassandone il limite massimo di ogni fascia, che attualmente sono le seguenti:
FASCE DI REDDITO AGRARIODLGS 146/97Coefficiente di moltiplicazione per il reddito medio convenzionale
1Da 0 a 232,40156
2Da 232,41 a 1.032,91208
3Da 1032,92 a 2324,05260
4Oltre 2324,06312
N.B. In agricoltura la contribuzione è unificata in quanto i contributi INPS e INAIL vengono accertati e versati in unica soluzione all’INPS.

Compilazione F24.

Ora serve a poco saperlo ma se si ha il prospetto dell'inps, scaricato dal cassetto fiscale, con gli inporti da versare,potete compilare "a penna" i modelli f24 inps  è comunque una pratica che sconsigliamo di fare se non con grandissima attenzione.

Vediamo quali sono i campi del modello f24 da compilare con una loro breve descrizione:

 un esempio di f24 compilato.

COMPILAZIONE: SEZIONE INPS

  • codice sede: codice della sede presso la quale è aperta la posizione contributiva aziendale
  • causale contributo: vedi elenco causali
  • codice inps: il codice rilevato dalla comunicazione inviata dall'inps attenzione è diverso per ogni rata
  • periodo di riferimento "da": numero rata ed anno (esempio seconda rata del 2010 = 02 2010)
  • periodo di riferimento "a": nessun dato
  • importi a debito versati: importo dei contributi che si versano (reperibili nella lettera inviatavi dall'INPS)
  • importi a credito compensati: nessun dato

CAUSALI DI VERSAMENTO

Descrizione causale Causale
Contributi previdenziali ed assistenziali dovuti dagli iscritti alla gestione speciale CD/CM/IATP correnti. LAA






Print Friendly and PDF

articoli

i servizi che vi offriamo: